venerdì 19 dicembre 2014

Recensione: "Atlante dei luoghi maledetti" di Olivier Le Carrer

Titolo: Atlante dei luoghi maledetti
Autore: Olivier Le Carrer
Edizione: Bompiani
Data di uscita: 22/10/2014
Pagine: 134
Prezzo: 21,50€
Formato: Cartaceo (rigido)

Trama: Un atlante illustrato che dosa cartografia, racconti storici, tradizioni orali e leggende su luoghi dalla Francia allo Zambia, dal Nevada alle Bermude, dal Giappone all’Australia. Tutto il mondo conosce il temibile triangolo delle Bermude ma ben pochi hanno sentito parlare della foresta dei suicidi in Giappone, la miniera abbandonata in Arizona o il cimitero di sommergibili sovietici. Olivier Le Carrer, giornalista e scrittore, conduce il lettore in un viaggio infernale per i luoghi più spaventosi della Terra, tra catastrofi naturali, mostri marini, luoghi infestati dagli spiriti, villaggi ridotti in cenere.

RECENSIONE: (SPOILER)
Visto che trovo molto interessanti i libri che parlano di luoghi particolari non potevo non prenderlo ma credo di averci riposto troppe aspettative.
Alcune descrizioni sono interessanti perchè raccontano di cose "strane" ma altri sono luoghi soggetti ad agenti atmosferci e altri ancora troppo ricchi di dettagli storici che mi hanno un po' annoiato.
Molto belle le cartine d'epoca che indicano i luoghi.
In conclusione non mi è piaciuto molto e poi il prezzo è troppo alto.


VOTO
3/5

Nessun commento:

Posta un commento