mercoledì 28 gennaio 2015

Recensione: "Fiori sulla neve" di Kathleen E. Woodiwiss

Titolo: Fiori sulla neve
Autore: Kathleen E. Woodiwiss
Edizione: Sonzogno
Data di uscita: 09/11/2011
Pagine: 416
Prezzo: 9€
Formato: Cartaceo (brossura)

Trama: Mosca 1620. Rimasta orfana, la giovane contessa Synnovea Zenkovna, viene affidata per ordine dello zar alla cugina, la principessa Anna Taraslovna. Aggredita lungo il cammino che la porta a corte da una banda di briganti capeggiata dal temibile Ladislaus, la contessina verrebbe rapita se in suo soccorso non intervenisse Tyrone Rycroft, un giovane ufficiale inglese che si trova in Russia al servizio del sovrano. Tra la bella e capricciosa Synnovea e il coraggioso Tyrone l'attrazione scocca immediata, intensa, travolgente. Dovranno fronteggiare mille intrighi, l'atmosfera soffocante della corte di Mosca, le attenzioni troppo premurose dei gentiluomini dello zar, le mille turbolenze che stanno attraversando il paese...

RECENSIONE: (SPOILER)
Devo dire che mi ha deluso un po'.
Synnovea mi è piaciuta perchè ama Tyrone e cercava di farsi perdonare l'inganno in cui ha fatto cadere lui per salvarsi dal fidanzamento organizzatole. Non mi è piaciuta perchè ha organizzato il tutto senza pensare alle conseguenze che Tyrone avrebbe subito.
Tyrone mi è piaciuto perchè è riuscito a superare il risentimento nei confronti di Synnovea. Mi spiace per ciò che ha passato per il tradimento della prima moglie.
Quello che non mi è piaciuto, e mi ha reso pesante la lettura, è che la cameriera di Sinnovea parlava in modo stentato e Aleta parlava con accento rosso e il dover leggere queste "parlate" facevo una fatica del quarantotto.
In conclusione non è male ma poteva essere meglio.


VOTO
3/5

Nessun commento:

Posta un commento