sabato 17 gennaio 2015

Recensione: "La candidata" di Miss Black

Titolo: La candidata
Autore: Miss Black
Data di uscita: Gennaio 2015
Pagine: 143
Prezzo: 1,99€
Formato: E-Book

Trama: Dopo venticinque anni di doylismo e dopo il breve mandato di Reid Turner, le Svetlands stanno per eleggere un nuovo cancelliere. I libdem sentono di non poter perdere e candidano la prima donna della storia del paese: Mirian Winchester. Mirian è cresciuta alla dura scuola di partito, dove non puoi avere amici e dove i favori sessuali seguono delle regole da mercato azionario. Adesso tocca a lei raggiungere il potere... se riesce a prenderlo. Dalla cancelleria la separa solo la propria campagna elettorale. Il partito ha assunto per lei uno spin doctor di fama, Ray Brennan, bello, stronzo e agguerrito, ma non tutti i colleghi la sostengono come dovrebbero. Mirian si troverà al centro di una campagna devastante, in cui dovrà comprarsi in tutti i modi i favori dei dissidenti interni, in cui dovrà dire addio a un vecchio amore e, forse, trovarne uno nuovo. Consumandosi per poi splendere, degradandosi per raggiungere, infine, le vette del potere...

RECENSIONE: (SPOILER)
Non mi è piaciuto per niente.
Datemi dell'idealista, della moralista ma non mi è piaciuto affatto che Miriam sia andata a letto con quei due vecchi politici per avere appoggio durante la campagna elettorale e che Ray l'abbia anche spinta a farlo.
In conclusione mi ha parecchio deluso.


VOTO
2/5
 
 
Serie Sesso e Potere
1- Il cancelliere e la ballerina
2- Dovere di cronaca
3- La candidata

Nessun commento:

Posta un commento