sabato 17 gennaio 2015

Recensione: "La meta del cuore" di Miriam Tocci

Titolo: La meta del cuore - In amore non sai mai come sarà il rimbalzo
Autore: Miriam Tocci
Edizione: Rizzoli
Collana: You feel
Data di uscita: 15/01/2015
Pagine: 99
Prezzo: 2,49€
Formato: E-Book

Trama: James Russo, titolare della nazionale di rugby, affronta la vita e il gioco di squadra con caparbietà e una buona dose di arroganza. E il cuore? Tutte le donne cadono ai suoi piedi, ma lui sa bene come fuggire da un letto dopo un’infuocata notte di sesso. In amore come nel gioco, però, è solo questione di episodi e di tempo. E quando un infortunio costringe James al riposo forzato, entra in campo il rivale che non ti aspetti e difficile da placcare: la fisioterapista Anna Martini. Sorriso dolce, accecante e un po’ malinconico, carattere d’acciaio come i muscoli che cura, Nina respinge tutte le avances del bel campione e presto fa meta nel suo cuore. Ma dietro un gioco di seduzione e complicità si nasconde qualcosa di più profondo: un passato doloroso, sentimenti puri e tanta voglia di costruire un futuro insieme. Sedetevi sugli spalti e iniziate a fare il tifo: dopo il successo di UN CUORE OVALE sta per iniziare un’altra partita a due.

RECENSIONE: (SPOILER)
Ho adorato "Un cuore ovale" e non riuscendo a resistere ai libri sul rugby l'ho preso al volo.
Nina mi è piaciuta perchè ha trovato il coraggio di crescere la figlia da sola senza l'auto dell famiglia e che abbia avuto fiducia in James. Mi spiace per quello che ha passato per via dei genitori.
James mi è piaciuto perchè non è stato scoraggiato dal fatto che lei avesse una figlia e anzi ci tiene alla bimba e non si arrende con Nina.
Mi sarebbe piaciuto leggere della riconciliazione tra Nina e la sua famiglia.
Mi è piaciuto rileggere di Serena e Francesco.
In conclusione mi è piaciuto molto, però ho trovato più appassionante il precedente.


VOTO
4/5

Nessun commento:

Posta un commento