lunedì 16 febbraio 2015

Recensione: "I can't stop loving you" di Row Takakura

Titolo: I can't stop loving you
Autore: Row Takakura
Edizione: Kappa Edizioni
Data di uscita: 14/07/2004-14/01/2006
Numero di volumi: 2
Pagine: 175
Prezzo: 8,50€
Formato: Cartaceo (brossura con sovracopertina)

Trama: Kyoji e Yu sono amici di infanzia e si amano alla follia. Kyoji è forte e aitante quanto a volte timido ed ingenuo. E’ il figlio di un sacerdote e cerca di seguirne le orme allenandosi nel tempio e affrontando i suoi primi esorcismi. Purtroppo però, nonostante la buona volontà, il ragazzo non riesce a vedere gli spettri. Yu, invece, all’apparenza indifeso e debole, è molto forte, soprattutto quando si tratta di utilizzare le proprie braccia per stringere a sé Kyoji. Inoltre, al contrario del compagno, Yu riesce a vedere gli spettri, dando quindi una mano all’altro nel compiere il proprio dovere. Nonostante i forti sentimenti che li legano i due non sono ancora riusciti ad avere un rapporto completo questo perché, quando sono ad un passo dal punto cruciale, Yu involontariamente fa del male a Kyoji data l’enorme forza di cui dispone e la passione scema inevitabilmente.

RECENSIONE: (SPOILER)
Divertente la storia principale dove Kyoji, alto, biondo e muscoloso, futuro sacerdote che non riesce a vedere gli spiriti e il suo fidanzato Yu, mingherlino, con una forza erculea che rompe sempre qualche osso a Kyoji quando si trovano in intimità. Ho trovato fatta molto bene questa contrapposizione tra i protagonisti.
Simpatico anche lo zio che sparisce nel momento del bisogno per riapparire quando non serve più.
"Best place" carina come storia. Toru torna per l'eredità del padre e scopre che dovrà dividerla con Kenji, figlio adottivo, e visto che gli servono soldi accetta i compromessi di Kenji. Quando l'ex di Toru torma per i soldi Kenji lo caccia.
I personaggi di Ambe due le storie sono ben strutturati (forse nella seconda mano ma credo dipenda dalla lunghezza) anche se un po' più approfonditi erano meglio.
I disegni mi piacciono molto.


VOTO
4/5

Nessun commento:

Posta un commento