venerdì 13 febbraio 2015

Recensione: "La lanterna dei sogni" di AA. VV.

Titolo: La lanterna dei sogni - Antologia di fiabe a tematica LGBT
Autore: Enrico Padovan, Garridebbie, Grazia Di Salvo, Cristina Bruni, Lily Carpenetti, S. M. May, Martina Rosati, Yoko Hogawa & Eileen Walkers
Data di uscita: 01/2015
Edizione: Triskell
Pagine: 178
Prezzo: Gratis sul sito della Trsikell
Formato: E-Book

Trama:
Nove fiabe a tematica LGBT,  gentilmente offerte dagli autori elencati di seguito:
La lanterna dei sogni – Enrico Padovan
Il principe e il drago – Garridebbie
I sei lupi – Grazia Di Salvo
Riccioli d’oro – Cristina Bruni
La scarpetta di cristallo – Lily Carpenetti
Zanne rosse – S. M. May
Ti regalo il mondo – Martina Rosati
Il regno perduto di Anor Cles – Yoko Hogawa
Il dono delle fate – Eileen Walkers

RECENSIONE: (SPOILER)
La lanterna dei sogni di Enrico Padovan: 4
Come inizio promettente.
Devo dire che ho trovato divertente il nonno triglia alla notizia del figlio gay.

Il principe e il drago di Garridebbie: 4
Primo libro che leggo dove il protagonista subisce una operazione di cambio di sesso.
Il principe mi è piaciuto per il coraggio di subire l'operazione e di tutto ciò che ne ruota attorno.
Markus mi è piaciuto perchè avendo conosciuto il principe quando era ancora donna lo ha appoggiato e continua ad amarlo anche dopo e a superare i suoi dubbi.

I sei lupi di Grazia Di Salvo: 5
Molto bella.
Liam m è piaciuto perchè fino all'ultimo non si è mai arreso finchè tutti i fratelli non sono tornati uomini.
Adrian mi è piaciuto perchè è corso a salvarlo.
Rivisitazione della fiaba "I cigni selvatici".

Riccioli d’oro di Cristina Bruni: 4
Carina.
Johann mi è piaciuto perchè non ha scacciato Percy dopo aver scoperto che si era introdotto in casa sua e anzi lo voleva proteggere.
Mi è spiaciuto per ciò che ha dovuto subire dal patrigno.
Rivisitazione dell'omonima fiaba "Riccioli d'oro e i tre orsi".

La scarpetta di cristallo di Lily Carpenetti: 3
Poteva essere decisamente meglio.
Insomma è la rivisitazione di Cenerentola dove il principe è innamorato del suo scudiero e utilizza la scusa che una fanciulla è scappata lasciando solo la scarpetta come scusa per non sposarsi, perchè dice che sposerà lei e nessun altra, e vivere felice e contento col suo scudiero.
In conclusione non mi è piaciuto molto perchè finisce troppo semplicemente,

Zanne rosse di S. M. May: 5
Rivisitazione di Cappuccetto rosso dove il lupo è un licantropo che se la fa con il cacciatore e Cappuccetto Rosso una stronza bastarda che vuole eliminare tutti i lupi-
Genly, il cacciatore, mi è piaciuto perchè ha cercato di salvare i lupi cercando di spiegare la verità.
Skylar, il lupo, mi è piaciuto perchè manteneva la sua umanità.

Ti regalo il mondo di Martina Rosati: 3
Carino ma niente di che.
Mi è piaciuto che i protagonisti siano riusciti a vedere oltre al fatto che uno era una fata e l'altro un umano e che i loro popoli erano in guerra per innamorarsi combattono per il loto amore senza arrendersi.

Il regno perduto di Anor Cles di Yoko Hogawa: 4
Dolce ma la contempo triste.
Cles mi è piaciuto per la sua saggezza e mi spiace per ciò che ha sofferto per via della maledizione.
Joshua mi è piaciuto perchè ha capito cosa era più importante.
Mi è spiaciuto per il padre di Cles che impazzito ha ucciso tutti ed è stato costretto a sentire le loro grida per secoli.
Rivisitazione della Bella Addormentata nel bosco.

Il dono delle fate di Eileen Walkers: 3
Carina anche se un po' triste in alcuni punti, essendo un F/F non posso giudicarla appieno perchè è un genere che non mi piace.

VOTO TOALE:
4/5


Nessun commento:

Posta un commento