domenica 15 marzo 2015

Recensione: "Dolcissima nemica" di Mary Wine

Titolo: Dolcissima nemica
Autore: Mary Wine
Edizione: Mondadori (Extra Passion)
Data di uscita: 07/03/2015
Pagine: 280
Prezzo: 4,50€
Formato: Cartaceo (brossura)

Trama: Keir McQuade, che da poco ha ereditato il titolo di laird, si reca a Londra per giurare fedeltà a re Giacomo I e riabilitare così il proprio clan. A corte incontra lady Helena Knyvett, damigella d’onore della regina. L’attrazione è immediata, ma Helena è sotto la custodia del fratello Edmund, vizioso e dedito al gioco d’azzardo. Quando questi cede la sorella a un nobile in cambio di una cospicua somma di denaro, Keir sventa i loro piani e appellandosi al sovrano ottiene la mano di Helena. Desiderio e passione, tuttavia, sembrano non essere sufficienti a proteggere il loro futuro, minacciato da chi trama nell’ombra per vendicarsi…

RECENSIONE: (SPOILER)
Non è stato un acquisto programmato ma preso nell'impero del momento e non mi fa deluso.
Helena mi è piaciuta perchè si è fidata di Keir e non lo ha mai abbandonato arrivando a stare con lui in cella fino alla fine del processo. Mi è spiaciuto moltissimo per quello che ha dovuto subire mentre era sotto la custodia del fratello.
Keir mi è piaciuto perchè non si è arreso con Helena e per il comportamento che teneva con lei.
Ho trovato simpatica Raelin e anche coraggiosa visto che ha raccontato la verità sull'omicidio di Edmund.
Edmund, il fratello di Helena, non mi è piaciuto neanche un po' per come si comportava con la sorella che riteneva solo un oggetto e sono contenta che sia stato ucciso durante un suo intrigo che gli si è rivoltato contro.
In conclusione mi è piaciuto molto.


VOTO
5/5
 
 
Serie McJames:
1- Sorprendente passione
2- La figlia del nemico
3- Dolcissima nemica

Nessun commento:

Posta un commento