venerdì 13 marzo 2015

Recensione: "Le Maree di Settembre" di K. C. Wells

Titolo: La Maree di Settembre
Autore: K. C. Wells
Edizione: Smashwords Edition
Data di uscita: 14/012/2014
Pagine: 168
Prezzo: 3,96€
Formato: E-Book

Trama: David Hannon non ha scritto una sola parola del suo ultimo thriller poliziesco da quando ha scaricato il suo amante, Clark, cinque mesi prima, dopo aver scoperto che lo tradiva. Così, quando il suo agente lo informa che sta per lasciare New York per fare una vacanza in un'isola al largo della costa meridionale dell'Inghilterra, David è indeciso. Potrebbe essere proprio quello di cui ha bisogno, o una vacanza all'inferno. Arrivato sull’isola, David si innamora rapidamente della bella e tranquilla Steephill Cove. La piccola e placida baia ha tutto ciò di cui David ha bisogno, compresa la possibilità di fare sesso con regolarità, con lo splendido Taylor Monroe, che gestisce un noleggio attrezzature per sport acquatici. David è un uomo felice. Scrive sempre meglio quando c'è abbondanza di buon sesso.
Quando Taylor incontra il nuovo inquilino del Faro per la prima volta, può quasi sentire scattare il click. David è proprio quello di cui Taylor ha bisogno: un uomo sexy, più vecchio di lui, disposto a condividere il suo letto, senza nessun obbligo e nessuna promessa. Almeno, questo era il piano. Mentre i due uomini trascorrono tempo insieme, Taylor si ritrova ad apprezzare sempre più lo scrittore. David piace alla famiglia di Taylor. Piace agli amici di Taylor. E poi arriva il momento in cui Taylor si rende conto che forse non è più una questione di ‘mi piace David’, ma qualcosa di molto più profondo.
Purtroppo, la sua scoperta avviene un po' troppo tardi, quando un nuovo arrivato nella baia costringe Taylor ad accettare il fatto che David potrebbe essere già impegnato. In ogni caso, David parte alla fine di settembre, e sembra che si porterà con sé il cuore di Taylor...

RECENSIONE: (SPOILER)
All'inizio la trama non mi convinceva ma visto che l'autore non mi ha ancora deluso ho voluto tentare.
David mi è piaciuto perchè ha cacciato la prima volta Clark quando lo ha scoperto e anche la seconda volta quando è tornato alla carica e mi è piaciuto ancora di più perchè ha scelto Tayolr e per lui ha deciso di trasferirsi. Mi spiace per il tradimento di Clark e il fatto che lo voleva solo per la sua fama di scrittore.
Taylor mi è piaciuto per il suo carattere anche se non mi è piaciuto quando si è arrabbiato perchè David non gli aveva detto di essere il suo autore preferito o quando ha creduto a Clark.
Clark è antipaticissimo, io lo avrei buttato giù dalla scogliera.
Simpatica la famiglia di Taylor r i suoi amici.
In conclusione mi è piaciuto tantissimo e spero di leggere altro di questa serie.


VOTO
5/5
 
 
Serie Island Tales:
1-
2- Le Maree di Settembre

Nessun commento:

Posta un commento