venerdì 6 marzo 2015

Recensione: "Natale a New York" di RJ Scott

Titolo: Natale a New York
Autore: RJ Scott
Edizione: Love Lane Books Limited
Data di uscita: 08/12/2014
Pagine: 121
Prezzo: 3,97€
Formato: E-Book

Trama: È passato molto tempo dall’ultima volta in cui Christian Matthews ha visto Daniel Bailey. Si erano incontrati all’università: Chris era all’ultimo anno e, in veste di assistente alla cattedra di letteratura, dava ripetizioni alla matricola Daniel che a tutto pensava meno che allo studio.
Sette anni dopo, Chris sta cercando di restare a galla dopo che la scuola privata per la quale lavorava gli ha chiesto di abbandonare la sua posizione e l’ha minacciato di far scoppiare uno scandalo. Non ha un lavoro, non ha soldi e deve affidarsi al buon cuore dell’amica Amelia per riuscire a sbarcare il lunario e avere un posto dove dormire. Gli servirebbe un vero e proprio miracolo di Natale perché quell’ultimo anno si rivelasse qualcosa di completamente diverso da un totale fallimento.
Poi arriva Daniel e all’improvviso tutto sembra di nuovo possibile. Chris si rende conto che non solo lo desidera ancora con tutto se stesso, ma questa volta potrebbe addirittura trovare il coraggio di confessargli ciò che prova.

RECENSIONE: (SPOILER)
La trama m aveva intrigato ma mi ha un po' deluso.
Chris mi è piaciuto perchè ho ritrovato la voglia di insegnare e il coraggio di rifiutare la Sacred Heart quando gli volevano ridare il lavoro però non mi è piaciuto che all'inizio si sia fatto mettere sotto da quella scuola.
Daniel mi è piaciuto perchè è andato a ricercare Chris e non si è mai arreso. Mi è spiaciuto che gli abbiano sparato.
Quello che mi ha un po' deluso è la parte inerente a tutta la faccenda della scuola che ha cacciato Chris che si è risolta troppo velocemente e facilmente per i miei gusti e a anche la sparatoria di Daniel è stato il solito clichè.
Trovo i genitori di Daniel spocchiosi.
In conclusione mi è piaciuto ma mi aspettavo di meglio.


VOTO
3/5

Nessun commento:

Posta un commento