giovedì 9 aprile 2015

Recensione: "Scattami una foto" di Giselle Ellis

Titolo: Scattami una foto
Autore: Giselle Ellis
Edizione: Triskell
Data di uscita: 06/04/2015
Pagine: 134
Prezzo: 3,99€
Formato: E-Book

Trama: Aaron non ha la più pallida idea di cosa aspettarsi quando si presenta a un provino per fare da modello a un noto – e notoriamente scorbutico – fotografo. Di sicuro non immagina di finire a lavorare per Jake come assistente per cinque frustranti, folli e frenetici anni.
Tutto funziona a meraviglia, finché Jake non si rende conto che Aaron è diventato il fulcro della sua esistenza, un’esistenza che rischia di sgretolarsi quando Aaron decide di cominciare una relazione con un altro ragazzo. Nonostante il suo cuore minacci di spezzarsi, Jake si renderà conto di dover lasciar andare la sua musa, se davvero vuole una chance di riconquistare Aaron.

RECENSIONE: (SPOILER)
Appena uscito l'ho preso subito ma ero un po' titubante nel leggerlo ma non so perchè però dopo averlo letto mi sono figata ogni dubbio.
Ora permettetemi di dirvi che io avrei preso le teste di Aaron e Jake e le avrei sbattute l'una contro l'altra finchè non avessero cominciato a ragionare e a capire che erano innamorati l'uno dell'altro, lo si capisce fin dal primo loro incontro.
Aaron, che mi sembra il più normale tra i due, mi ha stupito che non si sia fatto avanti subito ed è stato idiota ad accettare di trasferirsi da Matt.
Jake, dio che sofferenza, mi ha stupito quando ha deciso di recidere completamente i ponti con Aaron, quando si è trasferita da Matt, per poi andare ogni giorno davanti a casa sua.
Per fortuna alla fine entrambi riacquistano la ragione ma solo dopo giorni di sofferenza da parte di entrambi.
Matt non è che mi sia piaciuto molto, insomma sapeva che i due erano innamorati ma ha chiesto a Aaron di trasferirsi da lui per smuoverlo ma ha lasciato che andasse tutto troppo in là prima di parlare con Aaron e farlo ragionare.
In conclusione mi è piaciuto tantissimo e leggerò altro dell'autrice.


VOTO
5/5

Nessun commento:

Posta un commento