lunedì 20 luglio 2015

Recensione: "Amante per sbaglio " di Susan Gee Heina

Titolo: Amante per sbaglio
Autore: Susan Gee Heina
Edizione: Euroclub
Data di uscita: 03/2015
Pagine: 288
Prezzo: 14,60€
Formato: Cartaceo (copertina rigida)

Trama: Una commedia degli equivoci tra un nobile allergico al matrimonio e un´indipendente ereditiera nell´Inghilterra di inizio Ottocento. Lord Randolf Dashford ha trovato la maniera perfetta per respingere le profferte matrimoniali dell´assillante fidanzata Claudia, tanto bella quanto viziata: si è creato la fama, non del tutto infondata, di accanito giocatore d´azzardo e di donnaiolo impenitente. Nemmeno la giovane ereditiera Evaline Pinchey pensa troppo al matrimonio, una gabbia che metterebbe fine alla sua indipendenza. Ma proprio durante la festa in onore del suo venticinquesimo compleanno, quando finalmente può entrare in possesso dell´enorme fortuna lasciatale dal padre, complice il chiaro di luna e qualche bicchiere di troppo stuzzica spudoratamente uno sconosciuto e finisce nel suo letto... addormentandosi di colpo. La mattina dopo scopre che l´uomo che ha sedotto è lord Dashford. In un tripudio di pettegolezzi, i due decidono di soffocare lo scandalo ufficializzando una relazione di cui nessuno è troppo convinto. Ma che si rivelerà la più dolce e pericolosa delle finzioni.

RECENSIONE: (SPOILER)
Divertente, è una continua commedia degli equivoci.
Evaline mi è piaciuta perchè non è interessata ai soldi ed è riuscita ad aggirare i piani avari della zia per avere la sua eredità.
Randolf mi è piaciuto perchè nonostante dicesse che Evaline non era importante non riusciva a dimenticarla.
Ho trovato molto dolce che il nonno di lui e la nonna di lei fossero amanti e che anche i nipoti si siano innamorati.
Divertente che Claudia non volesse veramente sposare Randolf ma era solo spinta dal padre perchè invece sembrava tutto il contrario.
Particolarità negativa è che l'autrice utilizza il termine "Jet set" che risale agli anni '50 quindi lo trovo fuori luogo in un romanzo ambientato nell'800.
In conclusione mi è piaciuto tantissimo, anche il modo di scrivere dell'autrice è molto appassionante.

VOTO
5/5

Nessun commento:

Posta un commento