giovedì 9 luglio 2015

Recensione: "L'unico giorno facile" di RJ Scott

Titolo: L'unico giorno facile
Autore: RJ Scott
Edizione: Love Lane Books
Data di uscita: 03/07/2015
Pagine: 125
Prezzo: 3,99$
Formato: E-Book

Trama: Una ragazza morta, un testimone spaventato e due uomini con l’addestramento da Navy SEAL. Sia che perseguano la giustizia o la vendetta, il confronto fra loro non potrà che avere esiti… esplosivi! Dale MacIntyre, ex SEAL, lavora per il Santuario e fa da contatto per un membro importante della famiglia Bullen. È vicino a ottenere le prove per dimostrare che sono stati loro a ordinare la morte di Elisabeth Costain quando… qualcuno gli intralcia la strada. Joseph Kinnon, membro attivo dei SEAL, torna a casa dopo molti mesi trascorsi in missione e si trova a dover affrontare la tragica notizia della morte della sorellastra, uccisa con un colpo di pistola da uno sconosciuto in un vicolo. È determinato a scoprire chi sia l’assassino quando… qualcuno gli intralcia la strada. Entrambi gli uomini vogliono la stessa cosa, ma hanno metodi diversi per ottenerla. Entrambi vogliono vedere la famiglia Bullen alla sbarra, ma uno cerca giustizia, l’altro vendetta. Ciò che succede tra loro, comunque, non ha nulla a vedere con nessuna delle due cose.

RECENSIONE: (SPOILER)
Un po' più appassionante del primo.
Dale all'inizio non mi piaceva perchè paragonava Joseph a quel SEAL che aveva fatto una strage ma per fortuna alla fine ha smesso di farlo e ha accettato di essere innamorato di lui e di volerlo aspettare.
Joseph mi è piaciuto perchè non si è arreso finchè non ha scoperto perchè la sua sorellastra era stata uccisa.
Sempre più appassionate la ricerca di consegnare alla giustizia la famiglia Bullet.
In conclusione mi è piaciuto.

VOTO
4/5
 
 
Serie Santuario:
1- Proteggere Morgan
2- L'unico giorno facile

Nessun commento:

Posta un commento