venerdì 28 agosto 2015

Recensione: "Un ladro alla vigilia di Natale" di Sage Marlowe

Titolo: Un ladro alla viglia di Natale
Autore: Sage Marlowe
Edizione: Me and the Muse Publishing
Data di uscita: 31/07/2015
Pagine: 117
Prezzo: 2,99€
Formato: E-Book

Trama: Quando, finalmente, l’agente dell’FBI Julian Harris riesce a mettere all’angolo il ladro di opere d’arte e abile scassinatore Romeo, egli è intenzionato ad ammanettarlo prima, e metterlo dietro le sbarre, poi. Invece, l’uomo si ritrova prima intrappolato in una casa isolata in montagna a causa di una bufera di neve, e dopo ammaliato dal fascino di Romeo. Una cosa tira l’altra e dopo una notte trascorsa insieme Julian si risveglia da solo, con l’orgoglio ferito e il cuore rubato.
Quasi un anno dopo, uno scherzo del destino li fa rincontrare e l’attrazione fisica che sentono l’uno per l’altro rinasce immediatamente, ma gli eventi prenderanno una piega tale che potrebbe portare alla morte di almeno uno di loro.
Ritrovatosi in una situazione dove viene ricattato per eseguire un rischioso furto con scasso, Romeo deve scegliere tra la vita di Julian e la sua stessa sicurezza, mentre Julian non fa altro che porsi due domande: chi è veramente questo ladro inafferrabile e sexy? E dove giace la sua vera lealtà?
RECENSIONE: (SPOILER)
Non male anche se ci sono dei punti no.
Julian mi è piaciuto perchè era disposto a sacrificare la sua carriera per salvare Romeo.
Romeo mi è piaciuto perchè anche lui era disposto a sacrificarsi per Julian e anche perchè rubava per restituire oggetti rubati. MI sarebbe piaciuto leggere qualche suo punto di vista per rendere la storia più completa.
Da rivedere la traduzione in quanto viene utilizzato il pronome "egli", che trovo bruttissimo, al posto di lui.
In conclusione l'ho gradito e continuerò la serie per vedere come andrà.


VOTO
3/5

Nessun commento:

Posta un commento