sabato 10 ottobre 2015

Recensione: "Mio" di Mary Calmes

Titolo: Mio
Autore: Mary Calmes
Edizione: Dreamspinner Press
Data di uscita: 06/10/2015
Pagine: 273
Prezzo: 6,99$
Formato: E-Book

Trama: Trevan Bean ha un lavoro che da illegale sta diventando spaventoso, un ragazzo che potrebbe non essere sano di mente, un angelo custode che in realtà potrebbe essere l’incarnazione del male. A questo si aggiunge la ricomparsa della famiglia che aveva allontanato il suo ragazzo, minacce di morte, un rapimento e il tentativo di mettere soldi da parte per realizzare un sogno. Trevan ha davvero molte gatte da pelare, ma si sente all’altezza della sfida: ha promesso a Landry un lieto fine e Landry lo avrà, sempre che qualcuno non lo uccida!
E potrebbe accadere.
Landry Carter era una bambola rotta quando si erano conosciuti due anni prima, ma è diventato un compagno in grado di stare accanto a Trevan… almeno per la maggior parte del tempo. Ora che la vita di Trevan ha preso una piega spaventosa – e Landry viene rapito – Trevan deve continuare a sperare che l’amore di Landry rimanga saldo di fronte a questa nuova sfida, perché non ci sarà lieto fine se Trevan dovrà proseguire da solo.

RECENSIONE: (SPOILER)
Con la morte nel cuore devo dire che questo è il primo libro della Calmes che non mi piace.
Trevan mi è piaciuto perchè aiutava Landry e lo sopportava nei suoi momenti di crisi ma non mi piaceva il lavoro che faceva.
Landry come personaggio è stato pesante con tutti i suoi problemi di bipolarismo. Mi è spiaciuto che i genitori no non lo abbiano mai accettato.
Il rapimento di Landry da parte del fratellastro l'ho trovato interessante ma troppo veloce, forse dilungarsi un po' di più.
In conclusione è un peccato ma non l'ho apprezzato purtroppo.


VOTO
3/5

Nessun commento:

Posta un commento