mercoledì 11 novembre 2015

Recensione: "Beautiful Secret" di Christina Lauren

Titolo: Beautiful Secret
Autore: Christina Lauren
Edizione: Leggereditore
Data di uscita: 29/10/2015
Pagine: 342
Prezzo: 12,90€
Formato: Cartaceo (brossura)

Trama: Ruby Miller è tra i più giovani e promettenti ingegneri di Londra ed è pronta per qualsiasi sfida. Nonostante questo, quando il suo datore di lavoro le annuncia che dovrà partire per un lungo viaggio di lavoro a New York, rimane senza parole. In verità, ciò che la turba di più è il fatto che dovrà lavorare fianco a fianco con Niall Stella, un importante progettista dal fascino irresistibile che Ruby aveva già notato in ufficio ma che, ne è certa, non sa neppure della sua esistenza... Almeno fino a quando, durante il volo notturno che li sta portando negli Stati Uniti, Niall non si siede accanto a lei. Nessuno dei due è preparato a ciò che sta per accadere: lui ha alle spalle un matrimonio fallito, mentre lei si sente attraversata da passioni nuove, che non pensava potessero esistere. A migliaia di chilometri da Londra, è facile per i due amanti lasciarsi andare alla passione, ma quando il viaggio sarà terminato, che fine farà la loro relazione?

RECENSIONE: (SPOILER)
Grazie a dio sono riuscita a finire il libro, i ha fatto venire il latte alla ginocchia.
Niall non lo reggo, vuole aspettare ad andare a letto con lei e non fa altro che pensare e ripensare. Mi sembra che non prenda in conisiderazione Ruby e i suoi sentimenti.
Ruby è carina ma neanche lei mi convince molto col suo comportamento accondiscendente nei confronti di Niall.
Non mi è piaciuto che il capo di Ruby l'abbia licenziata per fraternizzazione in base a regole inesistenti e la faccia franca.
In conclusione non mi è piaciuto, peccato perchè il resto della serie l'ho apprezzata.


VOTO
3/5
 
 
Serie Beautiful Bastard:
1- Beautiful Bastard
1.5- Beautiful Bitch
2- Beautiful Stranger
2.5- Beautiful Bombshell
3- Beautiful Player
3.5- Beautiful Beginning
3.7- Beautiful Beloved
4- Beautiful Secret

Nessun commento:

Posta un commento