venerdì 6 maggio 2016

Recensione: "L'alba dei sogni" di Lisa Kleypas

Titolo: L'alba dei sogni
Autore: Lisa Kleypas
Edizione: Mondadori
Data di uscita: 26/04/2016
Pagine: 388
Prezzo: 14€
Formato: Cartaceo (brossura)

Trama: Londra, 1830. Lady Holly Taylor, dama elegante e raffinata, rifugge la folla caotica di un ricevimento. In un giardino immerso nell'oscurità, si ritrova fra le braccia di uno sconosciuto, avvinta in un bacio appassionato. Quel contatto, così improvviso e così intimo, accende in Zachary Bronson, rude avventuriero, un fuoco mai provato. Scoperta l'identità della donna misteriosa, le invia una richiesta insolita. E molto sconveniente: Lady Holly dovrà trasferirsi a casa sua per insegnargli le buone maniere. In cambio, lui la porterà nel luogo dove nascono i sogni...

RECENSIONE: (SPOILER)
Aspettavo da tempo la versione cartacea.
Zachary mi è piaciuto perchè non si faceva fermare dai pregiudizi della società e per aver perdonato Holly quando è tornata.
Holly mi è piaciuta perchè ha capito di amare Zachary e ha trovato la forza di tornare da lui. Ha dimostrato coraggio nell'accettare il lavoro dai Bronston ma non altrettanto nel superare il ricordo del primo marito.
Quello che ho trovato molto finto è quando lei sta morendo di tifo e rivede il primo marito che le dice di andare con lui in paradiso ma lei rifiuta per andare da Zachary e quindi George da la su approvazione. Questa scena si poteva evitare benissimo.
Questo mia copia presenta un problema di impaginazione in quando le pagine 367-368 sono invertite.
In conclusione mi è piaciuto molto, ma gli storici della Kleypas raramente deludono.


VOTO
4/5 

Nessun commento:

Posta un commento