mercoledì 11 maggio 2016

Recensione: "Potere esecutivo" di Jennifer Probst

Titolo: Potere esecutivo
Autore: Jennifer Probst
Edizione: Corbaccio
Data di uscita: 11/02/2016
Pagine: 263
Prezzo: 14,90€
Formato: Cartaceo (brossura)

Trama: Logan Grant si è reso conto di essere finito nei pasticci non appena ha messo gli occhi su Chandler. ha accettato l'affare che lei gli proponeva perché voleva ricavarne un buon profitto ma... adesso vuole lei. E accetta di partecipare a un gioco in cui amore, desiderio e potere si mescolano pericolosamente. la posta in gioco sono milioni di dollari, ma Logan riuscirà ad averli solo se otterrà anche il cuore di Chandler. Chandler Santell ha sempre evitato uomini ricchi e potenti che credono più nei soldi che nell'amore. Ma quando il suo prestigioso centro di Yoga si trova sull'orlo del fallimento, l'unico uomo che può aiutarla è Logan Grant, il peggior squalo nel mondo della finanza. E Chandler è disposta a tutto per salvare il suo sogno. Proprio tutto.

RECENSIONE: (SPOILER)
Lo avevo da un po' ma gli era passato davanti sempre un altro libro ma quando è stato il suo momento ne è valsa la pena di aspettare perchè è stupendo.
Chandler (mi sembra un nome un po' troppo maschile) mi è piaciuta perchè ha lasciato tutto per creare il suo centro yoga e non si è arresa. Mi è piaciuto che si sia fidata di Logan e quando ha capito che era innocente ha costretto il padre a cedergli l'azienda. Mi spiace che suo padre proponesse a degli uomini di sposarla in cambio della sua azienda.
Logan mi è piaciuto perchè non è l'uomo d'acciaio che vuole far credere e anche per non essersi arreso con Chandler.
In conclusione l'ho adorato e spero presto in un altro di questa autrice.


VOTO
5/5

Nessun commento:

Posta un commento