venerdì 6 maggio 2016

Recensione: "Sola con Mr. Darcy" di Abigail Reynolds

Titolo: Sola con Mr. Darcy
Autore: Abigail Reynolds
Edizione: White Soup Press
Data di uscita: 21/03/2016
Pagine: 330
Prezzo: 2,64€
Formato: E-Book

Trama: Elizabeth Bennet non può immaginare qualcosa peggiore dell' essere bloccata da una bufera di neve in un piccolo cottage con l'orgoglioso e sgradevole Mr. Darcy. Ma essere intrappolata per giorni - e notti - con un Mr. Darcy ferito e confuso che continua a dire le cose più bizzarre su di lei, è  anche peggio. Perlomeno possiede l'utile dote di saper accendere un fuoco per evitare che muoiano di freddo. Ma quando la avvolge tra le sue braccia, lei scopre che il camino non è l'unico posto in cui lui sappia accendere un fuoco. E la piccola gattina mezza congelata che lui ha trovato nella catasta di legna non si sta dimostrando essere una grande accompagnatrice.
Lei non crede affatto alla promessa fattale da lui di sposarla nel caso in cui qualcuno scopra che hanno trascorso due notti insieme da soli, soprattutto dopo aver appreso che lui in passato è stato tradito da un'altra donna, Quando i suoi peggiori timori si realizzano e la sua reputazione è distrutta, non è sorpresa di scoprire che Mr. Darcy è svanito nel nulla, non lasciandole altra scelta se non quella di trovare un marito non appena possibile prima che la sua famiglia sia rovinata. Un qualsiasi marito, non importa quanto lei non lo gradisca. Sebbene non riesca a dimenticare Mr. Darcy...

RECENSIONE: (SPOILER)
Io adoro le rivisitazioni di "Orgoglio e pregiudizio" soprattutto in quello dove si può leggere il punti di vista di Darcy.
Qui abbiamo Darcy e Lizzie che rimangono bloccati da una tormenta di neve da soli in un cottage. Quando il fatto viene scoperto e la reputazione di lei rischia di essere compromessa il matrimonio sembra imminente, visto che entrambi lo voglio, ma i parenti di Lizzie si mettono in mezzo facendo si che i due non si possano incontrare e nascendo così malintesi. Per fortuna Darcy non si arrende e anche grazie al cugino e Mrs. Collins riescono ad avere il loro lieto fine.
La storia della matrigna di Darcy non l'ho capita e francamente se ne poteva fare a meno.
Lo so che è brutto da dire ma ho goduto da morire quando lady Catherine de Bourgh è morta.
In conclusione mi è piaciuto tantissimo, l'unico vero problema è che sarebbe da rivedere perchè ci sono tempi verbali sbagliati e parole tronche.


VOTO
5/5 

Nessun commento:

Posta un commento